La pressione oculare corrisponde alla pressione misurata all’interno del globo oculare; degli speciali microscopi sono in grado di misurare l’equilibrio tra la produzione di liquido e il loro drenaggio.

Avere dei valori normali di pressione oculare (né troppo alti né troppo bassi) è importante per avere una buona visione e per evitare ulteriori complicazioni.

L’unità di misura della pressione oculare sono i millimetri di mercurio e i valori normali sono compresi tra 12 e 22 mmHg.

Una pressione dell’occhio inferiore a 12 mmHg in genere si accompagna a dei problemi di visione, ma in alcuni soggetti ipotesi questo sintomo potrebbe non presentarsi.

Nel caso di ipertensione invece non ci sono dei sintomi evidenti e solo un esame oculistico approfondito, tramite un apposito microscopio, con misura della tensione, può mettere in evidenza questo problema.

 

Ipotensione e ipertensione intraoculare

 

Come ridurre la pressione oculare all'interno dell'occhioIl corpo ciliare produce un fluido che scorre tra l’iride e la cornea, in caso di produzione eccessiva di liquido, la pressione nell’occhio aumenta.

Anche in caso di drenaggio insufficiente di questi liquidi si può essere soggetti a ipertensione oculare. Un cattivo drenaggio può essere causato da un trauma o da una ferita oculare.

Inoltre i farmaci cortisonici possono essere un’ulteriore causa di una eccessiva pressione.

Una cattiva alimentazione (un cosumo eccessivo di sale, zucchero, carne rossa), stress, alta pressione sanguigna, assunzione eccessiva di alcool e malattie come il diabete sono dei fattori di rischio ed dunque importante fare dei controlli regolari.

Le cause principali della ipotensione sono legate alle complicanze in seguito ad un intervento chirurgico, come un trapianto di cornea o gli interventi volti a curare alcuni tipi di glaucoma.

 

Conseguenze di una pressione alta su occhi

 

L’ipertensione oculare è una delle cause del glaucoma (se non curato, il glaucoma può anche provocare la cecità).

Non c’è un legame necessario tra l’ipertensione e il glaucoma, ma i soggetti che tendono ad avere une pressione oculare al di sopra della norma corrono più rischi ed è dunque importante esserne consapevoli.

In soggetti di questo tipo il nervo ottico rischia di subire dei danni e gli stimoli visivi non arrivano più alla corteccia cerebrale.

 

Rimedi per diminuire o eliminare la pressione sull’occhio

 

In caso di pressione oculare in primo luogo l’oculista valuterà il rischio per il paziente di sviluppare un glaucoma e lo terrà sotto osservazione, solo in seguito sarà in grado di suggerire la terapia più adeguata.

Una sorta di terapia farmacologica di urgenza è prevista per i pazienti che hanno una pressione intraoculare superiore ai 28 mmHg considerati gli elevati rischi di problemi al nervo ottico.

Anche in caso di dolori agli occhi e di problemi di vista una terapia farmacologica di urgenza può essere decisa.

In conclusione non si tratta di essere allarmisti, ma di conoscere i sintomi e soprattutto i fattori di rischio per poter reagire al più presto.

Fondamentale sarà in ogni caso il fatto di consultare in maniera regolare il proprio oculista, che sarà il solo capace di fare una corretta diagnosi e di consigliarvi la terapia più adatta al vostro caso.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/11/pressione-occhio.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/11/pressione-occhio-150x150.jpgEleonoraSalute e benessereLa pressione oculare corrisponde alla pressione misurata all'interno del globo oculare; degli speciali microscopi sono in grado di misurare l’equilibrio tra la produzione di liquido e il loro drenaggio. Avere dei valori normali di pressione oculare (né troppo alti né troppo bassi) è importante per avere una buona visione e per...