L’acquisto di una piscina è sempre stato un lusso per pochi, ma oggi grazie all’ampia varietà di modelli presenti in commercio, è possibile sceglierne una con costi molto ridotti.

Negli ultimi anni a questa parte il numero di famiglie interessate all’acquisto di piscine fuori terra è cresciuto considerevolmente.

Godere di un piccolo angolo di relax e benessere rappresenta la migliore soluzione che si possa mettere in atto per chi ha disposizione un giardino anche di dimensioni ridotte.

Il successo delle piscine fuori terra

I motivi possono essere tanti, primo fra tutti il prezzo accessibile e poi la praticità nell’installazione.

Non si necessita di scavi a differenza di altre tipologie di piscine, ma di un livellamento del terreno, se questo presenta delle pendenze.

Si può montare in pochissimi minuti e al termine della stagione smontarla: se è stata tenuta in perfette condizioni potrà essere nuovamente riutilizzata per l’anno prossimo.

 

Altra particolarità importante è che questo accessorio non necessita di concessioni edilizie o di autorizzazioni, in aggiunta non è soggetta a tasse.

La manutenzione è molto semplice e veloce da fare, non ha costi eccessivi.

Insomma, da come si può intravedere, moltissimi sono i vantaggi che si possono trarre.

Per avere a disposizione un prodotto con un ottimo rapporto qualità-prezzo, ovviamente bisogna rivolgersi ad aziende esperte sul mercato in grado di fornire i migliori modelli a prezzi imbattibili, che siano in linea anche con il design della propria casa e con i propri gusti  soprattutto se si è deciso di puntare sulle piscine fuori terra.

Tipologie di piscine fuori terra: vantaggi e svantaggi

Naturalmente non è oro tutto ciò che luccica, perché alcuni modelli di piscine fuori terra possono presentare alcuni piccoli svantaggi.

Vediamo insieme nel dettaglio le varie tipologie disponibili e i pro e i contro di ognuna.

  1. Piscina fuori terra morbida in PVC

Nonostante rientri nella categoria “piscine morbide”, la sua struttura è piuttosto resistente, dal momento che risulta rinforzata con delle placche di metallo che vengono saldate alla base dell’accessorio.

È molto facile e veloce da installare.

Bastano pochi minuti per poter essere pronta all’uso. Non occorre utilizzare né bulloni e né viti, sono presenti soltanto delle tubature che vanno incastrate tra di loro.

Solitamente nella confezione è presente anche una scaletta per l’ingresso in acqua e un piccolo kit per la manutenzione.

Grazie alle sue caratteristiche, è l’accessorio più venduto.

  1. Piscina in PVC gonfiabile

Questo modello ha l’indiscusso vantaggio di essere piuttosto economico oltre a rivelarsi un accessorio pratico e veloce da installare.

Tuttavia, sussiste in questo caso qualche piccolo svantaggio: prima di tutto il materiale con cui è realizzato questo modello: se non è di ottima qualità si usura velocemente, e poi particolare attenzione merita anche il sistema di filtrazione, poiché deve essere abbastanza potente per garantire la limpidezza dell’acqua.

Nel momento in cui l’accessorio viene smontato occorre fare attenzione al luogo dove verrà riposto perché se non è di adeguate condizioni purtroppo rischia di danneggiarsi.

  1. Piscina in lamiera d’acciaio

Questo modello è il migliore rispetto ai due precedenti, perché è molto più resistente e durevole nel tempo grazie ai materiali di alta qualità utilizzati.

La struttura si può spostare facilmente da un luogo all’altro senza fatica ed inoltre non presenta nessun svantaggio o particolare problematica.

 

 

 

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2020/02/piscina_36-1-1080x528.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2020/02/piscina_36-1-1080x528-150x150.jpgSilviaCuriositàL’acquisto di una piscina è sempre stato un lusso per pochi, ma oggi grazie all’ampia varietà di modelli presenti in commercio, è possibile sceglierne una con costi molto ridotti. Negli ultimi anni a questa parte il numero di famiglie interessate all’acquisto di piscine fuori terra è cresciuto considerevolmente. Godere di un...