Homer Simpson

Il capofamiglia

E a capo della famiglia più famosa della tv, indossa sempre una polo bianca e dei jeans celesti, è quasi completamente calvo e la sua frase più celebre è d’ho!; il personaggio in questione è Homer Jay Simpson, protagonista dell’omonima serie tv animata.

I Simpson

Storia di un successo

Creati da Matt Groening alla fine degli anni ’80, i Simpson sono in breve diventata la serie animata più famosa del mondo; con la loro ironia dissacrante, si rivolgono soprattutto ad un pubblico adulto, in grado di identificare i tanti riferimenti sociali, culturali e di attualità presenti nella serie.

Ad oggi, la serie è arrivata alla sua ventisettesima stagione, un record per la tv americana tanto che i Simpson, oltre ad essersi aggiudicati il titolo di sitcom più longeva della storia, nel 2000 ha ricevuta una stella sulla prestigiosa Walk of Fame di Hollywood. Ma il successo della serie e la sua influenza all’interno della cultura popolare non si ferma qui; basti pensare che l’esclamazione che identifica Homer Simpson, D’oh!, è stata introdotta nell’Oxford English Dictionary.homer-simpson

Homer e la sua famiglia, formata dalla moglie Marge e dai figli Bart, Lisa e Maggie, fecero la loro prima apparizione in tv nel 1987 durante le pause pubblicitarie del Tracey Ullman Show.

Il successo riscontrato convinse gli autori Matt Groening e James L. Brooks a creare una serie autonoma: è il 1989 e i Simpson debuttano con i primi episodi della durata di mezz’ora. Da quel momento in poi il loro successo non si è mai arrestato e sono entrati così a far parte dell’immaginario collettivo di milioni di persone, di generazione in generazione.

Homer Simpson

L’uomo medio americano

Uno dei personaggi più interessanti della serie tv è, senza ombra di dubbio, Homer, che è stato definito dal Sunday Times la più grande creazione comica dei tempi moderni. Homer Simpson, infatti, non si limita a far ridere solo per il suo comportamento o per le avventure che vive; lui incarna molti stereotipi dell’uomo medio americano: è pigro, inetto, rozzo goffo e maleducato. Nonostante sia il capo della sicurezza nella centrale nucleare di Springfield, spesso si addormenta davanti alla sua console.

Ama passare le sue giornate sul divano a guardare la televisione o al bar con gli amici a bere la sua birra preferita, la Duff. Eppure, nonostante la sua condotta, è molto legato alla sua famiglia, anche se lo dimostra in una maniera del tutto particolare.

Con i tre figli, infatti, ha rapporto complesso. Ricorrente nella serie è la scena in cui strangola Bart per le sue continue malefatte; tuttavia, è il personaggio che più di ogni altro gli assomiglia all’interno della famiglia, tanto che spesso diventano veri e propri complici. Dato il suo scarso acume, Homer non riesce a comprendere appieno tutte le potenzialità della geniale figlia Lisa anche se. nei rari casi in cui ne prende coscienza, fa di tutto per supportarla, consapevole delle sue mancanze.

All’interno della serie tv si ha spesso l’impressione che Homer quasi dimenticati l’esistenza della più piccola di casa, Maggie; ciononostante, la prima parola pronunciata dalla bambina è stata proprio papà.
I tanti limiti del personaggio rappresentano certamente la chiave del suo successo: Homer Simpson non è un modello, è piuttosto una parodia costruita ad arte. È l’emblema della pigrizia dell’uomo moderno che, appagati i suoi appetiti, non ha molto altro a cui pensare.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2015/11/homer-simpson.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2015/11/homer-simpson-150x150.jpgGianluigiCuriositàHomer Simpson Il capofamiglia E a capo della famiglia più famosa della tv, indossa sempre una polo bianca e dei jeans celesti, è quasi completamente calvo e la sua frase più celebre è d'ho!; il personaggio in questione è Homer Jay Simpson, protagonista dell'omonima serie tv animata. I Simpson Storia di un successo Creati...