trasloco

Il trasloco può essere un’esperienza davvero stressante. È facile perdere la pazienza tra scatole da preparare, libri da incartare, servizi di piatti e bicchieri da proteggere dagli urti. È il momento buono per fare pulizia in casa e buttare via quelle cose che da tempo non usiamo più ma non troviamo mai il coraggio di cestinare, ma è anche il momento in cui facilmente stress e pressione arrivano alle stelle. Cosa fare per affrontarlo con il sorriso sulle labbra?

Qualche consiglio pratico

Forse il sorriso è chiedere un po’ troppo alla propria pazienza ma quel che è certo è che il trasloco può essere affrontato con maggiore tranquillità se si applicano piccoli trucchi per non rischiare di sentirsi troppo affogati dalle cose da fare. Iniziare per tempo, ad esempio, è uno dei principi cardine di un trasloco sereno. Ci sono cose, come l’attrezzatura da sci o il servizio buono che ci hanno regalato al matrimonio e che in tavola arriva solo nel corso delle feste comandate, che possono essere conservate con largo anticipo. Ma, scendendo più nel dettaglio, ecco come mettere lo stress in uno scatolone per non riaprirlo più.

Partiamo dagli addetti ai lavori

La prima cosa da fare è valutare l’ipotesi di affidare tutto il trasloco – compresa la fase scatoloni – ad addetti ai lavori. Un’idea per risparmiare tempo e stress, che pesa un po’ di più però sull’economia di casa. Per gli amanti del fai da te, invece, è bene scegliere con attenzione l’attrezzatura, non solo scatoloni abbastanza capienti e resistenti da assicurare un’ottima tenuta ma anche il furgone giusto. E sì, perché c’è anche chi sceglie di curare in toto la fase del trasloco. Per loro un consiglio utile è quello di affidarsi a professionisti del noleggio furgoni, come Giffi Noleggi che offre costi competitivi, massima qualità e la comodità dei servizi on line.

Affrontare il cambiamento insieme

Il cambiamento è sempre una fase delicata per la vita di una persona. Lo è anche per quella dei nostri amici a quattro zampe. È bene, quindi, che il trasloco coinvolga tutta la famiglia. I più piccoli possono essere coinvolti nelle scelte che riguardano la nuova cameretta ma anche nella fase di impacchettamento degli oggetti meno delicati, come i loro giochi o i libri. Per chi ha un gatto o un cane, un’idea è quella di permettere ai nostri amici di visitare più volte il nuovo appartamento prima del trasferimento definitivo, così da riconoscerne gli odori e abituarsi ai nuovi spazi. Si trasloca insieme ed è bene che ognuno si senta quanto prima a proprio agio nella nuova casa.

Obiettivo armadio

Da dove iniziare? Libreria? Oggettistica o piatti e bicchieri? Partiamo dall’armadio. È qui che il più delle volte tendiamo a conservare cose che in realtà sappiamo già che non useremo più. altro che cambio stagione, il trasloco è il momento opportuno per fare un po’ di pulizia e mettere via, magari donando a qualche associazione benefica, quei pantaloni e quei vestiti che non indossiamo più ma che pigrizia o sentimentalismo non riusciamo proprio a mettere via. Lo stesso vale per i vestiti dei più piccoli, basta conservare le cose a cui teniamo di più e tutto il resto regalarlo per recuperare spazio.

Quante scatole servono?

Il trasloco rappresenta da sempre il momento in cui ci ritroviamo a fare i conti con la nostra capacità di acquistare in modo compulsivo di tutto e di più. Anche nelle case più piccole si riesce ad accumulare una quantità di oggetti, vestiti e giocattoli che nei momenti iniziali del trasloco ci lascia un po’ avviliti. Rimboccarsi le maniche e cogliere l’occasione per fare ordine e pulizia, ripromettendosi di darsi una regolata con gli acquisti inutili, è d’obbligo. Così come è doveroso venire meno a tutti i buoni propositi e ricominciare ad acquistare di tutto e di più appena messa a posto la nuova casa. Prima del prossimo trasloco, tanto, ci vorrà del tempo. Ma quante scatole serviranno per mettere dentro tutto? Facciamoci un’idea approssimativa e poi raddoppiamola, al massimo ci ritroveremo con qualche cartone di troppo.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2018/03/trasloco-1024x567.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2018/03/trasloco-150x150.jpgRedazioneCasa e arredamentoIl trasloco può essere un’esperienza davvero stressante. È facile perdere la pazienza tra scatole da preparare, libri da incartare, servizi di piatti e bicchieri da proteggere dagli urti. È il momento buono per fare pulizia in casa e buttare via quelle cose che da tempo non usiamo più ma non troviamo...