Innumerevoli e differenti tra loro possono essere le cause che determinano la comparsa di striature sulle nostre unghie.
Tale problema non dovrebbe essere sottovalutato in quanto potenziale sintomo di disturbi patologici.
Le unghie possono essere rigate orizzontalmente, verticalmente o presentare delle striature ondulate.

Nel primo caso le righe indicano la presenza di un trauma, in seguito al quale potrebbe presentarsi anche un annerimento o ingiallimento dell’unghia stessa. Il fenomeno generalmente interessa solo un’unghia. Qualora invece le striature interessassero tutte le unghie, si potrebbe pensare all’effetto determinato dall’uso di alcuni farmaci, come, ad esempio, gli antibiotici. Un’altra eventuale causa potrebbe essere individuata nella psoriasi, patologia che potrebbe rendere le unghie inspessite, con righe orizzontali e macchie bianche diffuse sul letto ungueale.

Nel secondo caso, ovvero unghie rigate verticalmente, è necessario far riferimento a carenze alimentari, in particolar modo a mancanza di vitamina C, ferro o calcio. Ma il fenomeno potrebbe essere provocato anche da agenti chimici, come smalti aggressivi o detergenti che rovinerebbero l’unghia, determinandone la rottura. Ultimo fattore potrebbe essere anche lo stress, che comprometterebbe la corretta funzionalità di alcuni organi come l’intestino generando, a causa di carenze di vitamine e sali minerali, la formazione di un unghie striate.

Nell’ultimo caso sopra citato, ovvero unghie con striature ondulate, due potrebbero essere i fattori determinanti: microtraumatismi e tiroiditi. La causa più frequente di righe ondulate sulla superficie ungueale è dovuta ad alcune malattie che compromettono il corretto funzionamento del circolo sanguigno, come patologie cardiache croniche o diabete. Anche i problemi tiroidei non possono essere trascurati, in quanto potrebbero causare alterazioni perfino gravi delle unghie di mani e piedi, che variano dalla comparsa di semplici rigature a una severa onicolisi, ovvero il distaccamento dell’unghia.

Quali dunque i possibili rimedi per affrontare questo problema?

  • Manicure e smalti protettivi nel caso in cui la causa sia da ricondurre a traumi o all’ eccessivo uso di detergenti.
  • Nel caso di carenze alimentari, bisogna optare per una dieta più equilibrata e variegata, che contenga frutta e verdura, fonti importanti di vitamine e sali minerali.
  • Antimicotici, prescritti dal dermatologo, quando a generare il problema è un’onicomicosi.

Non meno importanti ed efficaci per prevenire o curare il problema delle unghie rigate possono essere i rimedi naturali: oli vegetali, come l’olio extravergine d’oliva, l’olio di mandorle, l’olio di cocco, tutti in in grado di nutrire e ammorbidire l’unghia. Preziosi alleati sono anche il tea tree oil o impacchi a base di aceto di mele e limone.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2017/06/unghie-rigate.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2017/06/unghie-rigate-150x150.jpgRedazioneSalute e benessereInnumerevoli e differenti tra loro possono essere le cause che determinano la comparsa di striature sulle nostre unghie. Tale problema non dovrebbe essere sottovalutato in quanto potenziale sintomo di disturbi patologici. Le unghie possono essere rigate orizzontalmente, verticalmente o presentare delle striature ondulate. Nel primo caso le righe indicano la presenza di...