Quando si decide di effettuare una disinfestazione di zanzare, le precauzioni da prendere sono di fondamentale importanza per ripulire l’ambiente, senza incorrere in rischi per il proprio benessere. Infatti i prodotti utilizzati per eliminare questi insetti spesso contengono sostanze nocive che se inalate per troppo tempo o ingerite, possono provocare danni alla salute. Per una disinfestazione corretta e in totale e completa sicurezza, basta seguire alcuni piccoli accorgimenti che ne eviteranno la potenziale tossicità.

I dispositivi di protezione

Durante la disinfestazione di zanzare, le precauzioni principali da adottare riguardano la scelta dei dispositivi di protezione da indossare, per limitare il contatto con gli agenti chimici utilizzati.

Soprattutto nel caso in cui si intenda bonificare un’area particolarmente grande, è importante dotarsi di una tuta protettiva in materiale idrorepellente e traspirante, per mantenere il giusto comfort della pelle, durante l’espletazione dell’intera procedura.

Un altro strumento indispensabile riguarda la mascherina per proteggere le vie respiratorie dalle inalazioni nocive. Ne esistono di diverse tipologie in commercio, sia per le disinfestazioni domestiche sia per i trattamenti professionali.

Infine procurarsi dei guanti monouso in vinile per preservare l’igiene delle mani e degli occhiali protettivi per prevenire danni agli occhi.

disinfestazione-zanzare-precauzioniI consigli da mettere in pratica

Quando si esegue una disinfestazione di zanzare, le precauzioni da assumere possono essere molteplici.

Per prima cosa sarà importante leggere attentamente le istruzioni riportate sugli insetticidi e le attrezzature acquistate, prestando attenzione alle corrette modalità d’uso ed eventuali controindicazioni.

Tenere lontani i bambini dall’area disinfestata per almeno 48 ore dalla fine del trattamento, per non esporli a rischi. Limitare il contatto anche ad adulti e animali.

Se la disinfestazione avviene all’interno dell’abitazione, assicurarsi di far arieggiare molto bene ogni stanza, una volta terminato il trattamento, per far fuoriuscire completamente i fumi chimici.

Coprire mobili e complementi con dei teli, prima di iniziare a vaporizzare i prodotti. É comunque preferibile ripulirli adeguatamente, in seguito.

Se avviene in giardino, la disinfestazione di zanzare e le precauzioni da prendere coinvolgono anche le proprietà confinanti. Informare i vicini delle proprie intenzioni, facendo presente tempistiche e modalità che si seguiranno.

Evitare di irrorare gli insetticidi direttamente su fiori e alberi con frutti. Non consumare la frutta per almeno tre giorni dopo il trattamento e successivamente lavarla e disinfettarla accuratamente.

Riporre in lavatrice la biancheria entrata in contatto con gli insetticidi.

Non utilizzare sostanze chimiche in laghi o fontane, per non contaminare l’acqua.

Smaltire i prodotti presso le apposite stazioni ecologiche, predisposte nella propria città.

 

Fonte articolo http://disinfestazioni-roma.it

 

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/04/disinfestazione-zanzare-precauzioni.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/04/disinfestazione-zanzare-precauzioni-150x150.jpgGianluigiSalute e benessereQuando si decide di effettuare una disinfestazione di zanzare, le precauzioni da prendere sono di fondamentale importanza per ripulire l'ambiente, senza incorrere in rischi per il proprio benessere. Infatti i prodotti utilizzati per eliminare questi insetti spesso contengono sostanze nocive che se inalate per troppo tempo o ingerite, possono...