Quella dei grattacieli più alti del mondo è una lista in costante aggiornamento, mai definitiva. La maggioranza di questi edifici spettacolari che sfidano le leggi della gravità e svettano negli orizzonti metropolitani è situata in una zona compresa tra il Medio e l’estremo Oriente, le grandi menti dell’ingegneria mondiale fanno a gara per portarsi a casa il primato di un’impresa ambiziosa e non priva di rischi; vediamo i primi tre in classifica.
Il Burj Khalifa è attualmente il grattacielo più alto mai realizzato, con 828 metri e 163 piani. Inaugurato nel 2010, il suo nome significa Torre del Califfo, e si trova a Dubai, capitale degli Emirati Arabi Uniti e città delle meraviglie: è possibile arrivare al piano 148 e godere dello spettacolare panorama sulla città sottostante, un capolavoro di modernità in una zona che fino a 50 anni fa ospitava un villaggio di pescatori. I momenti più poetici sono alba e tramonto, ma la vista è impressionante sempre.
Burj Khalifa ospita al suo interno appartamenti, negozi, centri commerciali, piscine; il brand Armani ha voluto qui il suo primo hotel superlusso.
In uno dei locali del grattacielo, impreziositi da mosaici variopinti e pavimenti in marmo, vale la pena fermarsi per un caffè, la bevanda più tipica di Dubai,o per assaggiare un frappè ai datteri, un cappuccino al latte di cammella o una fresca limonata alla menta.
Il primato del Burj Khalifa sarà presto rimpiazzato dalla Kingdom Tower di Gedda, in Arabia Saudita. L’ambizioso progetto in costruzione realizzerà un grattacielo di circa 1000 metri di altezza, sarà concluso entro il 2018 e oltre ad appartamenti, negozi e uffici, ospiterà diverse terrazze panoramiche, una delle quali a un’altezza di circa 600 metri, con un pavimento trasparente per godere della vista direttamente sul Mar Rosso. Sicuramente un’esperienza da provare per chi non soffre di vertigini.
Al secondo posto della classifica attuale si colloca la Shanghai Tower, con i suoi 632 metri e 121 piani. Inaugurato nel 2016, questo grattacielo fa parte di un complesso nel distretto di Pudong, ed è il più alto della Cina.
La struttura in vetro esterna, dalla forma sinuosa e vagamente spiraleggiante, rivela uno scheletro interno costituito da nove cilindri sovrapposti. Questo particolare involucro trasparente permette alla luce di raggiungere gli ambienti interni e di ridurre i costi di illuminazione, riscaldamento e raffreddamento. Le soluzioni ingegneristiche scelte qui considerano il carico dei venti e la natura sismica e argillosa del terreno su cui sorge il grattacielo.
Al terzo posto si trova la torre Abraj Al-Bait, situata nella Terra Santa della religione islamica, La Mecca. Con i suoi 601 metri e 120 piani, il grattacielo è inserito all’interno di un complesso edilizio che detiene vari record: quello dell’albergo più alto del mondo, costruito all’interno della torre con orologio più alta del mondo, contenente il più grande orologio da facciata. Un capolavoro di imponenza, non lontano da Al-Masjid al-Haram, la più grande moschea del mondo.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2017/06/burj-khalifa.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2017/06/burj-khalifa-150x150.jpgRedazioneLuoghi e viaggiQuella dei grattacieli più alti del mondo è una lista in costante aggiornamento, mai definitiva. La maggioranza di questi edifici spettacolari che sfidano le leggi della gravità e svettano negli orizzonti metropolitani è situata in una zona compresa tra il Medio e l'estremo Oriente, le grandi menti dell'ingegneria mondiale...