L’ultimo nato di casa Phantom

I droni sono gli ultimi gioielli tecnologici e, tra questi, il Phantom 4 è la più recente innovazione disponibile sul mercato. E’ stato chiamato “il drone intelligente” in quanto, grazie all’applicazione dei modernissimi sistemi di intelligenza artificiale, è in grado di scansionare l’ambiente circostante durante il suo movimento ed evitare gli ostacoli in maniera autonoma. Dotato di molte funzioni ed accessoriato con i migliori dispositivi disponibili in commercio è un gioiello hi-tech che vale totalmente il suo costo, distinguendosi come prodotto dall’eccellente rapporto qualità/prezzo.

Le caratteristiche tecniche del drone Phantom 4

Il drone Phantom 4 vanta un tempo di volo stimato in ben 28 minuti e raggiunge picchi di velocità di 20 m/s, grazie alla nuova modalità Sport. Funziona con GPS/GLONASS. Monta un sistema di intelligenza artificiale che ha funzione di fargli evitare gli ostacoli, grazie a speciali sensori. La telecamera in dotazione è di 12 megapixel con lente FOV 94° e permette immagini fino a 4000×3000. Ottime performance per quanto riguarda funzione fotografia e funzione video, possibilità di ampliare la memoria fino a 64 GB tramite scheda microSD. Funzione di Vision Positioning fino a 10 metri. Monta una batteria da 15,2v per 5350mAh. Il caricatore ha un voltaggio di 17,4v per 100 watt. Il radiocomando garantisce una distanza di trasmissione fino a 5 km.

Punte di diamante del Phantom 4

Il più prestigioso ed innovativo modello dell’azienda cinese, di cui parlano diversi importanti siti leader nel settore, come ad esempio abcdroni.it, vanta molti miglioramenti rispetto ai modelli precedenti. Ad esempio l’inserimento della modalità Sport, che permette un netto aumento della velocità, che può raggiungere i 72 km/h per soddisfare le esigenze dei piloti più esperti o dei professionisti dell’utilizzo dei droni. Un’altra importante innovazione sono i nuovi sensori ottici, in grado di scansionare gli ostacoli che il drone incontra lungo il suo volo e prendere decisioni autonome in tempo reale per evitarli, scegliendo il percorso più breve. In caso qualcosa non dovesse funzionare e il drone non riesca a calcolare il percorso adatto al superamento dell’ostacolo, entrerà in gioco un sistema automatico di sicurezza, che lo farà rallentare fino al fermo totale, dal quale potrà sbloccarlo solo il pilota, fornendo i comandi adatti per evitare l’impatto. Anche la telecamera è stata migliorata, soprattutto nel sistema di fissaggio, che la rende inamovibile dall’apparecchio. Grazie a questo si ottengono immagini più a fuoco e nitide e si evitano incidenti causati dall’accidentale distacco del blocco fotocamera. Le performances della fotocamera sono nettamente migliori rispetto ai precedenti modelli: garantisce infatti, grazie al sistema “gimbal”, la perfetta resistenza in asse anche in condizioni difficili, come ad esempio vento. Inoltre il nuovo drone Phantom 4 promette il -36% di distorsione e il -56% di aberrazione cromatica rispetto ai modelli suoi predecessori. Upgrades interessanti che migliorano di gran lunga le già ottime prestazioni di tutti i droni di casa Phantom.
http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2017/03/abcdroni-1024x682.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2017/03/abcdroni-150x150.jpglucaespertoCuriositàL'ultimo nato di casa Phantom I droni sono gli ultimi gioielli tecnologici e, tra questi, il Phantom 4 è la più recente innovazione disponibile sul mercato. E' stato chiamato 'il drone intelligente' in quanto, grazie all'applicazione dei modernissimi sistemi di intelligenza artificiale, è in grado di scansionare l'ambiente circostante durante...