Si preannuncia un inizio di Giugno molto caldo, visto che si terranno le elezioni amministrative 2016, un appuntamento atteso con grande ansia dalla politica italiana, visto che al voto andranno oltre 14 milioni di elettori e quindi può essere un indicatore molto importante sullo stato d’animo dei cittadini e sul giudizio che questi danno ai vari partiti e rappresentanti politici. Andiamo a vedere cosa sta accadendo nelle principali città italiane interessate dal voto, a cominciare dalla capitale economica del nostro paese, ossia Milano.

Elezioni amministrative 2016: cosa succede a Milano.

A Milano la campagna elettorale vede impegnate due grandi personalità, che hanno fatto già la storia di questa città con la loro opera, ossia Giuseppe Sala e Stefano Parisi, candidati rispettivamente del centrosinistra e del centrodestra.

La lotta sembra essere ristretta a loro due, con gli altri candidati sindaci che non sembrano avere nessuna speranza, questo perchè sia Sala che Parisi hanno già dato il loro grande contributo alla città di Milano in tempo passato (come nel caso di Parisi) e in tempo molto recente, come invece è successo a sala, commissario straordinario di expo. Elezioni-amministrative-comunali-2016

L’unico candidato che poteva dare del fil da torcere a questi due era Pisapia, che ha fatto ottime cose in questi cinque anni a Milano, tuttavia ha deciso di non ricandidarsi e così è previsto questo lungo testa a testa fino al 19 Giugno, data dei ballottaggi, visto che in questo momento i sondaggio fa apparire come impossibile una vittoria di uno dei due al primo turno.

Le elezioni amministrative 2016 di Milano si presentano anche come un’eccezione per il centrodestra: infatti in tante città il fronte è arrivato spezzato, con Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia che hanno preso strade diverse, invece a Milano si è riusciti a raggiungere una candidatura unitaria, ecco perché sala può avere maggiori occasioni di vittoria,visto che un centrodestra separato avrebbe fatto di sicuro più fatica a competere con la candidatura di Sala.

Elezioni amministrative 2016: la situazione di Napoli.

Anche a Napoli la situazione sembra essere molto chiara per queste elezioni amministrative 2016, infatti ci sono due persone che si giocheranno la vittoria fino al ballottaggio, si tratta del candidato del centrodestra, l’imprenditore Gianni Lettieri, e il candidato del centrosinistra, Luigi De Magistris, sindaco uscente che può rivendicare i buoni risultati ottenuti dalla città partenopea sotto il punto di vista del turismo, mentre Lettieri sta sostenendo un maggior bisogno di sicurezza, punto sul quale l’amministarzione attuale, secondo Lettieri, è stata un pò latitante.

Gli altri candidati invece sembrano avere in mano solo le briciole dei voti degli elettori partenopei. Infine ecco la situazione più delicata, ossia a Roma.

Elezioni amministrative 2016: il caos di Roma.

Se per Napoli e Milano infatti la situazione sembra essere abbastanza delineata, lo stesso non si può dire per Roma, dove oltre alle tante polemiche tra i vari candidati e i botta e risposta arrivano anche le decisioni del tribunale a portare ancora più caos, con la lista di Fassina che prima era stata esclusa e poi è stata riammessa, quindi Roma avrà un altro candidato sindaco.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/05/Elezioni-amministrative-comunali-2016.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/05/Elezioni-amministrative-comunali-2016-150x150.jpgGianluigiCuriositàSi preannuncia un inizio di Giugno molto caldo, visto che si terranno le elezioni amministrative 2016, un appuntamento atteso con grande ansia dalla politica italiana, visto che al voto andranno oltre 14 milioni di elettori e quindi può essere un indicatore molto importante sullo stato d'animo dei cittadini e...