Hai voglia di iniziare un percorso lavorativo del tutto differente e in grado di darti un’indipendenza economica che fino ad ora hai solamente sognato? Allora aprire un negozio di cartucce e di stampa 3D in franchising può essere davvero una ventata di freschezza per la tua vita e non solo.

franchising-cartucce-e-stampa-3d

Non aspettare ad aprire il primo laboratorio di stampa 3D

RisparmioStampa 3D Lab è la nuova ed importante proposta per quanto riguarda l’apertura di un negozio in franchising. Una soluzione innovativa, con un format che, per alcuni versi, ricalca quello del negozio in franchising per la stampa 2D, ma che in realtà prevede una novità anche per l’intero territorio in cui deciderete di avviare la vostra attività. In Italia, infatti, la stampa 3D non è ancora particolarmente diffusa, anche se ci sono diversi professionisti del settore che hanno bisogno di questi nuovi servizi 3D. Ad esempio startuppers e makers hanno la necessità di stabilire un contatto con un negozio di riferimento per la stampa dei vari progetti e documenti in 3D.

Un’occasione innovativa da non perdere

Un laboratorio di stampa 3D che si propone come un vero e proprio punto di riferimento per questa nuova tecnica di stampa, soprattutto per delle categorie di professionisti che stanno emergendo solamente adesso e che saranno sempre più richieste in futuro. Il laboratorio di stampa 3D sarà un negozio distinto e lineare soprattutto dal punto di vista del design, visto che i clienti potranno anche cercare di scoprire meglio il funzionamento dell’universo della stampa 3D e di un business del genere direttamente all’interno del negozio stesso.

La struttura del negozio

All’interno del punto vendita in franchising di cartucce non ci sarà solamente il laboratorio, ma anche uno spazio dedicato alle tecnologie di stampa classiche. L’obiettivo di RisparmioStampa è quella di mettere a disposizione della clientela un servizio senza alcuna pecca e, per tale ragione, l’investimento iniziale, pari a 27800 euro, è un po più alto in confronto agli altri pacchetti proposti per il negozio per la stampa classica.

Quindi, il negozio in franchising si comporrà di una zona improntata sulla vendita di prodotti per la stampa 2D, contratti di noleggio e di smaltimento, ma anche un servizio di fotocopie e di stampa di formati piuttosto ridotti, mentre lo spazio maggiore sarà ovviamente dedicato al laboratorio 3D, con la presenza di un centro stampa, ma anche la vendita di consumabili, ricambi e pure di hardware.

RisparmioStampa ha pensato appositamente a questa soluzione con lo scopo di creare un punto di riferimento territoriale in questo settore. Da un lato, può contare sulla stabilità reddituale garantita dalla stampa tradizionale (ogni negozio in franchising gestito da RisparmioStampa ha il bilancio in attivo) e dall’altro promette di creare il vero e proprio mercato legato alla stampa 3D. Ovviamente ci sarà compresa la formazione con la Tranining Academy per entrambe le proposte, senza dimenticare come il supporto per quanto riguarda la grafica, la parte commerciale e anche l’e-commerce.

http://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/12/franchising-cartucce-e-stampa-3d.jpghttp://www.tingweb.it/wp-content/uploads/2016/12/franchising-cartucce-e-stampa-3d-150x150.jpgFrancesco RomeoAziendeHai voglia di iniziare un percorso lavorativo del tutto differente e in grado di darti un'indipendenza economica che fino ad ora hai solamente sognato? Allora aprire un negozio di cartucce e di stampa 3D in franchising può essere davvero una ventata di freschezza per la tua vita e non...